Logo sito Consorzio Manforte

Menu:

Aggiornamenti:

Settembre 21, 2010:
Ultimo aggiornamento del sito

Link utili »

Progettazione

L’attività progettuale del Consorzio Manforte viene svolta dal proprio ufficio tecnico a San Pio delle Camere composto da professionisti qualificati e specializzati nei vari settori della progettazione, dall’edilizia nuova al restauro.

Example image - aligned to the right

Il lavoro di squadra è prerogativa dello staff e questa caratteristica diventa peculiare quando ci sia necessità di interfacciarsi con altri progettisti. Le competenze del gruppo di lavoro si estendono a diversi ambiti che coinvolgono sia gli aspetti tecnici, che gestionali dell’attività progettuale. La commessa viene coordinata a partire dalle fasi preliminari di ricerca e rilievo dell’edificio o complesso di edifici in oggetto, fino all’analisi degli elementi e alla successiva elaborazione del progetto. Le attività dell’ufficio tecnico si estendono inoltre alle fasi di Direzione Lavori con redazione della contabilità e gestione della fase finale di collaudo e all’elaborazione di Piani di sicurezza e coordinamento.

Parallelamente all’ambito tecnico la progettazione viene seguita anche a livello amministrativo, secondo le normative ISO di riferimento, attraverso la creazione di un apposito archivio codificato e inserito all’interno del sistema di catalogazione informatizzato. In questo modo si agevola il monitoraggio e la rintracciabilità in ogni fase, da quella documentale a quella tecnica e contabile.

Con specifico riferimento all’attività progettuale volta agli edifici danneggiati dal sisma, il Consorzio si occupa dei seguenti ambiti:

Si riporta una tabella esemplificativa delle fasi di intervento:

FASE DI ACCOMPAGNAMENTO DELLE PROPOSTE PROGETTUALI CONSISTENTE NEL CURARE I RAPPORTI CON GLI ORGANI PREPOSTI AL CONTROLLO DELLE PRATICHE, DURANTE L’INTERO ITER PROCESSUALE:
Presentazione della proposta
Richiesta di eventuali integrazioni e /o modifiche progettuali
Elaborazione di tutte le modifiche, richieste dall’ente e da eventuali enti sovra comunali, che si rendessero necessarie per l’approvazione del progetto (Soprintendenza ove trattasi di beni vincolati)
Approvazione con contestuale rilascio dell’attestazione contributiva
Acquisizione di eventuali permessi di accesso nelle zone rosse da richiedere presso gli uffici comunali di competenza, con particolare riferimento alla città di L’Aquila
Illustrazione delle proposte di intervento all’attenzione dell’assemblea dei titolari di immobili utilizzando anche documentazione semplificativa
Costante aggiornamento sullo stato delle pratiche anche con il ricorso a riunioni periodiche con committente, progettista ed impresa stessa.